Questo sito contribuisce alla audience di

analìtico

agg. (pl. m. -ci) [sec. XVI; dal greco analytikós].

1) Proprio dell'analisi; che si fonda sull'analisi: metodo analitico; studio analitico; mente analitica, incline all'analisi; indice analitico, lista alfabetica degli argomenti trattati in un libro; bilancia analitica, particolare tipo di bilancia di precisione.

2) In linguistica: lingue analitiche, quelle che in generale rendono i rapporti grammaticali non con desinenze (come le cosiddette lingue sintetiche) ma con preposizioni o con altri espedienti. Da questo punto di vista le lingue romanze sarebbero analitiche mentre il latino sarebbe una lingua sintetica (luporum, dei lupi). Ma in realtà questa distinzione è poco precisa.

3) In matematica: A) Funzione analitica, funzione di variabile complessa, sviluppabile in serie di potenze; B) geometria analitica, sezione della matematica che, rappresentando curve e superfici del piano e dello spazio con funzioni, permette lo studio di problemi geometrici con i metodi dell'algebra e dell'analisi matematica.

4) Meccanica analitica, sezione della meccanica che studia i sistemi meccanici, liberi o vincolati, esclusivamente con i metodi dell'analisi matematica, a partire da assiomi che definiscono i sistemi stessi e le loro proprietà prescindendo dalla loro struttura fisica o geometrica.

Media


Non sono presenti media correlati