Questo sito contribuisce alla audience di

andróne

sm. [sec. XIV; dal greco andrṓn-ônos, appartamento degli uomini].

1) Locale lungo e stretto, che conduce dalla porta d'ingresso di una casa al cortile interno o alla scala: “dall'androne passarono nell'atrio della scala” (Moravia). Per estensione, sala per ricevimenti; stanza stretta, lunga e buia.

2) Nella casa greca erano dette andrones le sale da banchetto riservate agli uomini; in quella romana indicava i corridoi tra le aule degli uomini e quelle delle donne. Dal Rinascimento al Neoclassicismo l'androne fu una galleria di rappresentanza che portava al cortile della casa signorile, affrescata e ornata con statue.

Media


Non sono presenti media correlati