Questo sito contribuisce alla audience di

anguillulòsi

Guarda l'indice

Medicina

sf. [da anguillula+-osi]. Infestazione parassitaria dell'intestino dell'uomo da parte dell'anguillula intestinale (Strongyloides stercoralis). È caratterizzata da anemia, da enterite benigna e da lieve febbre intermittente. La terapia è disinfestante specifica.

Veterinaria

Infestazione parassitaria sostenuta da Nematodi appartenenti al genere Strongyloides. In particolare, Strongyloides papillosus, che vive nel duodeno e digiuno di pecore, capre, bovini, conigli; Strongyloides stercoralis, riscontrato, oltre che nell'uomo, anche nel cane e nel gatto; Strongyloides avinus, che si ritrova nella porzione anteriore dell'intestino prossimale degli uccelli domestici e selvatici. Comune a tutti gli animali colpiti è lo stato generale di anemia ed esaurimento fisico, uniti all'insorgenza di gastroenterite emorragica.

Media


Non sono presenti media correlati