Questo sito contribuisce alla audience di

anosmìa

sf. [dal greco ánosmos, senza odore]. Perdita totale o parziale dell'olfatto che può essere transitoria o permanente. Nel primo caso l'anosmia è determinata da agenti causali, come fattori tossici o infettivi, la cui azione si esplica temporaneamente senza provocare profonde alterazioni del neuroepitelio (per esempio medicamenti o sostanze irritanti, malattie acute, ecc.). Quando invece le cause a carattere irritativo perdurano, oppure in seguito a trauma cranico, le lesioni infiammatorie, tossiche o traumatiche della mucosa olfattiva e l'atrofia dei nervi olfattivi possono determinare l'anosmia permanente.

Media


Non sono presenti media correlati