Questo sito contribuisce alla audience di

antievoluzionìsmo

s.m [anti - 2 + evoluzionismo]. Termine indicante l'insieme delle critiche nei confronti della teoria dell'evoluzione formulata da C. Darwin. Queste sono considerate ascientifiche o ingiustificate dalla comunità scientifica. Sostengono che la teoria di Darwin non abbia un fondamento logico, né validità scientifica e prove sufficienti. Secondo la corrente di pensiero il Disegno intelligente la costruzione degli organismi viventi è troppo complessa per trarre origine da mutazioni causali e dalla selezione naturale, rivelerebbe invece un progetto razionale trascendente. Per G. Sermonti, autore della teoria del devoluzionismo, l'uomo non è l'anello più recente di una lunga catena evolutiva, ma rappresenta un che esiste sostanzialmente immutato almeno fin dagli albori dell'era Quaternaria. D. Raffard de Brienne in Per finirla con l'evoluzionismo (2003) esamina tutte le tesi e situazioni apparentemente favorevoli alla teoria evoluzionista, per poi smontarle con rigoroso metodo scientifico.