Questo sito contribuisce alla audience di

antimonite

sf. [da antimonio]. Minerale, solfuro di antimonio di formula Sb₂S₃, che talvolta contiene impurità di oro o di argento. Cristallizza nella classe bipiramidale del sistema rombico; forma cristalli prismatici o aciculari (talora lunghi alcune decine di centimetri), di colore grigio scuro, con lucentezza metallica sulla frattura recente. Ha origine per fenomeni epitermali. È il minerale più importante per l'estrazione dell'antimonio, che contiene in misura del 71,7%. I giacimenti più importanti da un punto di vista industriale sono quelli della Francia centrale, della Germania e dell'Ungheria; in Italia è presente in alcune località della Toscana e della Sardegna (Gerrei), della Lombardia (val Cavargna) e dell'Alto Adige (val Ridanna e Renon). L'antimonite è nota anche come stibina o stibnite.

Media

Antimonite prismatica.