Questo sito contribuisce alla audience di

aortostenòsi

sf. [da aorta+stenosi]. Restringimento del lume dell'aorta che può essere congenito o acquisito. È in genere causata da aortosclerosi, ma può anche essere data da una compressione dall'esterno. Le conseguenze sono: un diminuito afflusso del sangue arterioso distribuito nella circolazione periferica e un maggior sforzo compressivo del ventricolo sinistro per superare l'ostacolo provocando dapprima ipertrofia cardiaca che va poi incontro all'insufficienza. La terapia consiste nella rimozione del tratto stenotico, nel suo allargamento per l'interposizione di un tratto di fascia o lembo artificiale (patch), o nell'aggirare l'ostacolo con un intervento di by-passmediante la deviazione del flusso di sangue attraverso una protesi vascolare che inserita a monte lo convogli a valle della stenosi stessa.

Media


Non sono presenti media correlati