Questo sito contribuisce alla audience di

ara (zoologia)

sf. [sec. XIX; dal tupí arara, tramite il francese]. Nome di varie specie di Uccelli Psittaciformi, della famiglia degli Psittacidi, appartenenti ai generi Ara e Anodorhynchus. Si tratta di pappagalli propri delle foreste dell'America centro-meridionale, noti per le grandi dimensioni e per lo splendore del piumaggio, donde la loro diffusione, da secoli, come uccelli ornamentali. Nelle are il becco è molto sviluppato, compresso, con il ramo superiore ricurvo, che sopravanza quello inferiore; la porzione anteriore e laterale del capo è nuda, attraversata da serie lineari di piume; notevolissimo lo sviluppo sia della coda sia delle ali. Le are sono almeno una quindicina di specie, tra le quali: Ara macao, con colorazione prevalente rosso-blu; Ara chloroptera, gialla e verde; Ara militaris, rossa e verde; Ara severa, blu e verde. Probabilmente la più nota fra tutte è l'Ara ararauna. Al genere Anodorhynchus appartiene l'ara giacinto o ara azzurra (Anodorhynchus hyacinthinus), di grandi dimensioni (fino a 1 m di lunghezza) e con piumaggio completamente blu.

Media

Ara.