Questo sito contribuisce alla audience di

arancióne

agg. inv. (anche con pl. -i) [sec. XIX; da arancio]. Che ha il colore dell'arancia matura, di solito nella gradazione più carica e intensa: tela, luce arancione; anche come sm.: l'arancione era il colore di moda. In chimica è sinonimo di Arancio. Per estensione come sm. o f. indica: A) membro di una setta religiosa ispirata agli insegnamenti del maestro spirituale indiano Bhagwan Shree Rajneesh (con riferimento al colore delle tuniche abitualmente indossate dagli adepti): i raduni, le preghiere collettive degli arancioni. B) In ottica, il colore corrispondente alle lunghezze d'onda comprese fra 5800 Å e 6500 Å. È intermedio, nello spettro solare, fra il rosso e il giallo; può essere ottenuto mediante la loro miscela.