Questo sito contribuisce alla audience di

arricchiménto (industria mineraria)

operazione di preparazione del minerale subito dopo la sua estrazione, detta anche preparazione meccanica dei minerali, avente lo scopo di aumentare la quantità di minerale utile da estrarre dal grezzo, riducendo la quantità di ganga e di altri elementi non interessanti. L'arricchimento si effettua generalmente nei pressi della miniera e si basa sulla differenza di alcune proprietà chimico-fisiche caratteristiche del minerale da utilizzare nei confronti della ganga o di altri minerali indesiderati. I processi adottati portano alla concentrazione del minerale utile e assolvono alla duplice funzione di fornire prodotti immediatamente utilizzabili e tali da essere facilmente commerciabili (concentrati). Le fasi essenziali delle operazioni per l'arricchimento sono la separazione e la liberazione: la prima ha lo scopo di scindere l'insieme del grezzo in minerale utile e sterile, la seconda di far sì che ogni particella di minerale sia costituita da una specie mineralogica pura. Queste fasi vengono realizzate mediante vari processi, di solito preceduti dalla frantumazione e macinazione del grezzo. I processi più usati sono: la cernita (a mano o meccanica), il lavaggio, la flottazione, la separazione (ad aria, magnetica, elettrostatica), la concentrazione a secco, la cianurazione. La scelta del processo dipende dalle caratteristiche dei vari tipi di grezzo, dalla possibilità di effettuare un dato trattamento e dalla convenienza economica a eseguirlo. Per esempio la cernita e la separazione magnetiche sono particolarmente adatte per minerali di ferro; la cianurazione per l'oro; la flottazione per i grezzi poveri di minerale utile; la concentrazione a secco per i minerali fibrosi.