Questo sito contribuisce alla audience di

arrivo

sm. [sec. XVI; da arrivare].

1) L'arrivare e il luogo in cui s'arriva: l'arrivo del tram, della posta, di un parente; punto d'arrivo, meta, traguardo; anche fig.: quest'opera è il punto d'arrivo della sua arte; essere in arrivo, stare per arrivare; stazione d'arrivo, quella al termine d'un percorso ferroviario.

2) Al pl., concretamente, la merce arrivata più di recente: ammirare gli ultimi arrivi esposti in vetrina.

3) Nello sport, il luogo posto come termine di una corsa, il traguardo; anche l'atto con cui i corridori lo raggiungono: gara ciclistica con arrivo in salita; ordine d'arrivo. Nel ciclismo si ha arrivo in volata quando alcuni corridori, in vantaggio sugli altri, disputano la volata sul traguardo; arrivo in gruppo quando tutti o la maggior parte dei concorrenti giungono al traguardo con distacchi minimi; arrivo con distacco quando il vincitore distanzia notevolmente gli avversari. In alcuni sport (ippica, corse atletiche, ciclismo, ecc.) si ha l'arrivo in fotografia quando è necessario consultare il fotofinish per stabilire il piazzamento dei concorrenti.

Media


Non sono presenti media correlati