Questo sito contribuisce alla audience di

ars dictandi

(o ars dictaminum), arte del comporre (dictare) esemplificata nei trattati medievali di precettistica epistolografica. L'epistola veniva infatti concepita come un'orazione rivolta a persone assenti e quindi sottoposta alle regole dell'oratoria. Dal sec. XI in avanti, l'ars dictandi divenne la teoria di qualsiasi dettato artistico, estendendosi anche alla letteratura d'immaginazione. I principali centri di elaborazione dell'ars dictandi furono: in Italia, Montecassino, con Alberico (sec. XI) che offre con i suoi Flores rhetorici il più antico esempio di trattato di questo genere; Bologna, dove insegnarono retori famosi come Boncompagno da Signa, Bono da Lucca, Guido Faba; Siena, dove insegnò Guidotto da Bologna; fuori d'Italia, le scuole francesi di Orléans e di Parigi.

Media


Non sono presenti media correlati