Questo sito contribuisce alla audience di

aryasarvāstivādin

setta scismatica del buddhismo, che ebbe il centro di diffusione delle sue dottrine nel Kashmir: l'essenza del pensiero della nuova setta è rappresentata dall'ontologia panrealistica di Kātyānīputra, il quale sosteneva contro i Vibhajyvādin che non solo il presente, ma anche il passato e il futuro sono reali. In tal modo egli ovviava alla difficoltà che l'estrema labilità del presente (l'attimo fuggente) presentava per la realizzazione del Karma e delle retribuzioni o sanzioni. La nuova teoria del panrealismo dava però adito ad altre difficoltà e aveva bisogno di reggersi su ipotesi sussidiarie: tuttavia si affermò in tutto il subcontinente indiano e diede luogo all'estensione degli Abhidharma.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti