Questo sito contribuisce alla audience di

asciugatóio

sm. [sec. XIV; da asciugare].

1) Lenzuolo, in genere di spugna, usato per asciugarsi dopo il bagno; asciugamano da bagno.

2) Apparecchiatura usata in vari impianti industriali, per asciugare i prodotti; il termine è spesso usato quale sinonimo di essiccatoio. In particolare: A) nell'industria della carta, impianto per l'essiccazione del cartone. Può essere composto da un semplice locale in cui i fogli, che vengono appesi, sono investiti da aria calda fatta circolare da ventilatori, oppure da una galleria a circolazione d'aria calda con temperature variabili nella quale i fogli, appesi a un trasportatore, sono fatti avanzare a velocità costante (asciugatoio a canale). B) Nell'industria tessile, l'asciugatoio, detto anche asciugatrice, è un impianto costituito da un cassone a pareti isolanti lungo da 10 a 30 m e aperto alle due estremità, nell'interno del quale viene fatta circolare aria calda. Il fiocco, il filato o il tessuto passano da un'estremità all'altra trasportati da guide, cilindri o nastri trasportatori asciugandosi durante il percorso. Gli asciugatoi per tessuti sono muniti di apparecchi per mantenere il tessuto sotto una certa tensione durante tutto il percorso in modo da regolarne l'altezza (vedi anche rameuse).

Collegamenti