Questo sito contribuisce alla audience di

assemblatóre

sm. e agg. [da assemblare]. In informatica, programma compilatore che genera istruzioni in linguaggio macchina a partire da istruzioni redatte in linguaggio simbolico. Le istruzioni così generate costituiscono un programma direttamente eseguibile dal calcolatore in quanto l'assemblatore provvede ad assegnare le necessarie posizioni di memoria, a trasformare gli indirizzi relativi in indirizzi assoluti e a collegare i sottoprogrammi richiesti dal programma principale. Si dice assemblatore anche il linguaggio simbolico con il quale vengono compilati i programmi scritti in un linguaggio di programmazione ad alto livello e che sarà poi tradotto in linguaggio macchina dal programma assemblatore. Il linguaggio assemblatore permette l'impiego di codici alfabetici con valenze mnemoniche, di schemi quali l'indicizzazione per il reperimento di indirizzi in sequenza, di numeri decimali per le costanti e di nomi arbitrari per gruppi d'istruzioni che si intendono richiamare in altra parte del programma. Nei programmi moderni, alcune parti possono essere scritte direttamente in linguaggio assembler, dove il programmatore si assicura dell'ottimizzazione delle prestazioni in esecuzione, senza demandarla al compilatore.