Questo sito contribuisce alla audience di

assorbanza

sf. [dall'inglese absorbance]. Grandezza usata in spettroscopia per quantificare l'entità dell'assorbimento della luce da parte di un campione. È definita come il prodotto della concentrazione C (in moli/litro) della sostanza che assorbe la radiazione, per il cammino ottico b percorso dalla luce, per il coefficiente di assorbimento ε:

L'assorbanza trova esteso impiego perché consente di esprimere la legge di assorbimento di Lambert-Beer nella semplice forma:

dove I0 e I indicano, rispettivamente, l'intensità della radiazione che arriva sul campione e quella della radiazione che ne fuoriesce. Quanto più elevata è l'assorbanza, tanto maggiore è la frazione di radiazione assorbita dal campione.