Questo sito contribuisce alla audience di

augustale

agg. e sm. [sec. XIV; dal latino Augustālis].

1) Agg., di Augusto, relativo ad Augusto; per estensione, dell'imperatore, imperiale, con speciale riferimento a Federico II.

2) Sm., addetto al culto dei lares e del genius dell'imperatore Augusto. Partecipava a un collegio di 6 membri (seviri Augustales). Il culto, dapprima unito a quello della dea Roma e praticato ancor vivente Augusto, fu reso autonomo da Tiberio, che elevò il numero degli augustali a 21, tutti appartenenti all'ordine senatorio. Anche Claudio, Vespasiano, Tito, Adriano e Antonino furono onorati con questo culto, ma solo dopo la loro morte.

3)Moneta d'oro di 5,24 g coniata nel 1231 da Federico II di Svevia a Messina e Brindisi . Porta al recto il busto dell'imperatore con corona di alloro e la leggenda Cesar. Aug. Imp. Rom.; al verso l'aquila imperiale e la leggenda Fridericus. Il conio, di fattura classica, è opera di Balduino Pagano. Fu detto anche agostale o agostaro.

Media

Augustale.