Questo sito contribuisce alla audience di

austro-ungàriche, delegazióni

organo istituito in seguito all'Ausgleich (1867), con funzioni legislative per gli Affari Comuni (Guerra, Esteri, Finanze) dell'Austria e dell'Ungheria; era composto da 60 membri eletti dalle rispettive camere, in carica per un anno e convocati dall'imperatore. Loro compito principale era la fissazione decennale dei rispettivi contributi finanziari per gli Affari Comuni (di regola l'Austria pagava una quota del 70%). I poteri delle delegazioni risultavano peraltro limitati dal fatto che i ministri erano responsabili solo davanti all'imperatore. Dopo il 1908 divennero competenti anche per le questioni concernenti la Bosnia-Erzegovina.

Collegamenti