Questo sito contribuisce alla audience di

blatta

sf. [dal latino blatta]. Denominazione comune attribuita agli InsettiBlattoidei appartenenti alla famiglia Blattidi, spesso però estesa a comprendere generi appartenenti ad altre famiglie dello stesso ordine. Particolarmente nota, per la sua grande diffusione e abbondanza, è la spagnola Blatta orientalis, la blatta o scarafaggio comune, ormai presente in quasi tutto il mondo. Lunga sino a oltre 2 cm, di colore marrone scuro, con ali assai ridotte nelle femmine, essa vive, tra l'altro, nelle abitazioni dell'uomo, conducendo un'esistenza strettamente notturna. Le uova vengono emesse in ooteche, che ne possono contenere sino a una quindicina. La femmina si prende cura delle ooteche, celandole nel terreno o tra altri materiali, oppure recandole con sé, sporgenti dall'apparato riproduttivo. La blatta comune, e in genere tutte le blatte, si rende variamente dannosa divorando e alterando, con il secreto di particolari ghiandole addominali, le derrate alimentari e altri materiali organici; inoltre è veicolo di malattie microbiche e parassitarie. Un'altra specie di blatte, di maggiori dimensioni e di colore rossiccio, è Periplaneta americana.

Media


Non sono presenti media correlati