Questo sito contribuisce alla audience di

blondin

sm. fr. (dal nome dell'acrobata C. Blondin). Apparecchio per sollevamento e trasporto costituito da due piloni fra i quali sono tese una o più funi portanti generalmente ancorate a un pilone e mantenute in tensione mediante contrappeso all'altro pilone. Lungo la linea portante un carrello munito di benna o gancio si muove per l'azione di una fune traente ad anello chiuso. Una fune detta di sollevamento, facente capo da un lato al proprio verricello e dall'altro a un ancoraggio fisso (sul pilone o sul carrello stesso), effettua l'alzata della benna o del gancio. Con l'ancoraggio della fune di sollevamento al pilone i moti di sollevamento e di traslazione del carrello risultano indipendenti; se l'ancoraggio è fatto sul carrello il movimento della fune traente deve essere invece contemporaneo a quello della fune di sollevamento affinché il gancio non si alzi né si abbassi. Blondin con piloni fissi vengono usati quando si deve effettuare il servizio lungo un'unica linea. Per servire aree a settore circolare o rettangolare si rendono mobili rispettivamente uno o entrambi i piloni lungo vie di corsa a rotaie. La portata di un blondin varia da 3 a 5 t per fune portante; la lunghezza della linea è generalmente di 100÷300 m ma può anche essere superiore. In qualche caso i blondin destinati al sollevamento di carichi di non grande entità possono essere sostenuti, anziché da piloni, da pali metallici (falconi) opportunamente controventati.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti