Questo sito contribuisce alla audience di

borace

sm. [sec. XV; dall'arabo būraq, tramite il latino medievale borāxcis]. Minerale, borato di sodio idrato di formula Na₂B4O7∤10H₂O. Cristallizza nella classe prismatica del sistema monoclino, formando masse compatte dalle quali possono emergere cristalli di abito tabulare; incolore oppure bianco, può presentare toni grigi, azzurri o verdi. La sua origine è legata al prosciugamento di laghi boraciferi salati: il borace è perciò sempre associato ad altri minerali di origine evaporitica. I maggiori giacimenti sono quelli statunitensi di Searles Lake (California) e di Rhodes Marsh (Nevada); molto noti un tempo erano i giacimenti del Kashmir e del Tibet; in Italia è stato osservato a Larderello (Pisa). Trova impiego in tintoria e nell'industria delle porcellane.

Media

Borace.