Questo sito contribuisce alla audience di

borghése o borghése

(ant. borgése), agg. e sm. e f. [sec. XIII; da borgo].

1) Ant., chi dimorava in un borgo e ne godeva la cittadinanza, cittadino.

2) Chi fa parte della borghesia, proprio della borghesia: un agiato borghese; piccolo borghese, che appartiene alla piccola borghesia; famiglia borghese; ricchezze borghesi. In relazione al costume è riferito a chi condivide la mentalità e le aspirazioni della borghesia e a quegli atteggiamenti di pensiero e di comportamento che ne sono espressione caratteristica; il termine assume frequente un significato spregiativo, per sottolineare polemicamente i diversi elementi negativi che si attribuiscono alla classe della borghesia e in particolare il conformismo ideologico e l'avversione per le novità, l'attaccamento esasperato al benessere economico, il gusto convenzionale per la vita tranquilla e abitudinaria, la predilezione per l'ordine istituito: un tipico borghese di provincia; sentimenti, pregiudizi, abitudini borghesi; una vita borghese, metodica, senza rischi. In questo senso la loc. piccolo-borghese accentua i connotati di angustia mentale, di banalità, di cattivo gusto: quel film è un polpettone lacrimevole per piccolo-borghese; idee, scelte, reazioni piccolo-borghesi.

3) Civile (opposto a militare e a ecclesiastico): mettersi in abiti borghesi; poliziotti in borghese sorvegliavano la manifestazione.

Media


Non sono presenti media correlati