Questo sito contribuisce alla audience di

boscàglia

sf. [sec. XIV; da bosco]. Termine generico che designa una vasta formazione vegetale aperta, con piante per la maggior parte cespugliose e di tipo xerofita. Queste formazioni sono generalmente determinate da fattori climatici e ambientali per cui si trovano soprattutto in luoghi di elevata altitudine nelle zone subtropicali e tropicali a stagione asciutta; non di rado sono conseguenza di incendi oppure dell'azione di diboscamento operata dall'uomo. Tipiche boscaglie sono la brousse, lo scrub, il bush, il sertão, ecc. Nell'uso lett. e corrente, bosco incolto, intricato e folto, anche costituito da alberi di specie diverse; talora fig.: “i capelli divenuti per intero una boscaglia grigia in tanti mesi di prigionia” (Verga).

Media


Non sono presenti media correlati