Questo sito contribuisce alla audience di

campu

composizione narrativa sanscrita in cui i brani in prosa (gadya) si alternano a brani in versi (padya). Le campu sanscrite più insigni sono la Yaśastila-kacampu (La fama impressa in fronte) di Somadeva Suri (sec. X) e la Nalacampū (La campu di Nala), dello stesso periodo, opera di Trivikrama Bhaṭṭa. Lo stile campu, sebbene stilisticamente assai greve e difficile, ebbe molta fortuna presso la letteratura canarese, che ne fece ampio uso per la stesura di opere didattiche e teologiche, e presso quella telugu, che preferì impiegarlo nelle epopee.