Questo sito contribuisce alla audience di

canutìglia

(anche cannutìglia e cannotìglia), sf. [sec. XVII; dallo spagnolo cañutillo, dim. di cañuto, cannello].

1) Frangia di sottili strisce di cotone intessute con metallo. Si presta a guarnizioni di vario tipo, a ricami e galloni, specie per l'abbigliamento militare, stendardi, ecc.

2) Trafilato di piombo usato nella montatura delle vetrate per connettere tra loro le varie lastre.