Questo sito contribuisce alla audience di

capitolare (aggettivo e sostantivo)

agg. e sm. [sec. XVI; dal latino medievale capitularis, da capitŭlum, capitolo].

1) Proprio di un capitolo di religiosi: adunanza capitolare; sala capitolare; biblioteche capitolari, quelle appartenenti a chiese cattedrali o ai loro capitoli. Tra le più illustri in Italia, quelle di Verona, di Vercelli, di Ivrea e altre minori. Quella di Verona è la più antica esistente al mondo: i suoi manoscritti più antichi risalgono al sec. V. Conobbe il suo massimo splendore nel sec. IX sotto la guida dell'arcidiacono Pacifico (776-844); ebbe in seguito vita travagliatissima e fu più volte saccheggiata, ma i fondi più preziosi si salvarono. Antichissima è anche la capitolare di Vercelli, che conserva un cimelio eccezionale, l'Evangeliario miniato detto di Sant'Eusebio, del sec. IV, oltre a codici del sec. VIII. Conserva ancora i suoi preziosi antifonari miniati dei sec. IX-X.

2) Relativo ai trattati di capitolazione: regime capitolare, lo stesso che regime di capitolazioni.

3) Sm., nome dato nel Medioevo ad alcuni libri liturgici letti dai religiosi in capitolo.