Questo sito contribuisce alla audience di

carmìnico

agg. (pl. m. -ci) [da carminio]. Acido carminico, pigmento antrachinonico, componente essenziale del carminio. L'acido carminico puro è una polvere rossa o brunastra, solubile in acqua, alcol ed etere. In soluzione acquosa assume colore differente in rapporto al pH: giallo a pH 4,8, viola a pH 6,2, ecc. È usato, analogamente al carminio, come colorante alimentare e di preparazioni farmaceutiche. Trova anche applicazione nella fotografia a colori, in batteriologia come colorante dei germi, in chimica come indicatore e reagente per il riconoscimento dell'alluminio.