Questo sito contribuisce alla audience di

carolina, scrittura-

scrittura minuscola che trae nome dall'età di Carlo Magno, diffusasi in Francia verso la fine del sec. VIII e nel resto dell'impero (tranne che in Italia meridionale), dal principio del sec. IX. Fu la scrittura più diffusa per le sue qualità di eleganza e leggibilità fino al sec. XII, quando fu soppiantata dalla gotica. Derivò dalle forme della scrittura minuscola antica romana e se ne ebbero in origine tipi ben differenziati che si unificarono verso il sec. X. La scrittura carolina ha importanza fondamentale nella storia delle nostre scritture, sia perché fu l'espressione della rinnovata unità culturale oltre che politica dell'Occidente europeo, sia e soprattutto perché proprio la carolina è all'origine delle scritture moderne, in quanto fu assunta come modello, nelle sue forme dei sec. IX-XI, dagli umanisti del Quattrocento che la credettero scrittura d'età romana (e la chiamarono perciò “antiqua”) e, imitatala, la imposero alla tipografia.