Questo sito contribuisce alla audience di

casamatta

sf. (pl. casematte) [sec. XVI; prob. da casa+latino matta, stuoia, cioè casa ricoperta di stuoie]. Opera di fortificazione permanente realizzata in caverna o in calcestruzzo, destinata ad accogliere una o più armi di fanteria o una bocca da fuoco di artiglieria. È generalmente completata da ricoveri protetti per i serventi e riservette per le munizioni. La casamatta consente un campo di tiro alquanto limitato per cui è utilizzabile solo come elemento di un sistema difensivo complesso o come postazione controcarro a sbarramento di un itinerario o di una via di facilitazione.