Questo sito contribuisce alla audience di

catalasi

sf. [sec. XX; da catal(izzatore)+-asi]. Enzima che catalizza nell'interno delle cellule la scissione dell'acqua ossigenata in acqua e ossigeno molecolare:

In presenza di particolari metaboliti,quali alcoli o aldeidi, le catalasi agiscono invece come perossidasi, in quanto determinano l'ossidazione di tali metaboliti a spese dell'acqua ossigenata:

Chimicamente le catalasi sono cromoprotidi contenenti 0,1% di ferro trivalente. Il loro gruppo prostetico è costituito da 4 unità di ematina ferrica, pigmento analogo a quello della metemoglobina. Nella catalasi epatica la componente ematinica è in parte sostituita da pigmenti biliari. Le catalasi sono contenute in tutti gli organismi viventi a eccezione di alcuni microrganismi anaerobi. Nei Mammiferi la loro concentrazione tissutale è particolarmente alta nel fegato e nei globuli rossi. Le catalasi proteggono i tessuti dall'azione dell'acqua ossigenata e dei perossidi che si formano durante alcuni processi ossidativi e che allo stato libero agiscono come tossici su importanti funzioni vitali delle cellule.