Questo sito contribuisce alla audience di

citocròmo

sm. [sec. XX; cito-+cromo]. Enzima respiratorio contenuto nelle cellule di tutti gli organismi aerobi (Vertebrati, Invertebrati, batteri aerobi, lieviti, piante superiori). I citocromi appartengono chimicamente al gruppo delle cromoproteine, essendo formati da una parte proteica e da un ragguppamento di natura porfirinica contenente ferro; la loro struttura è quindi molto simile a quella dell'emoglobina e della mioglobina. L'isolamento e la purificazione dei fermenti citocromici presentano notevoli difficoltà in quanto essi sono saldamente legati alle membrane dei mitocondri e di altre strutture subcellulari. La valutazione della loro attività viene effettuata in base alle caratteristiche dello spettro di assorbimento alla luce visibile e all'ultravioletto. Con lo stesso criterio i citocromi vengono inoltre classificati in diversi gruppi: cit a, cit b, cit c; i componenti di ciascun gruppo possiedono analogie non solo di carattere spettrale, ma anche di struttura e di attività biologica. La principale funzione dei citocromi è quella di catalizzare, nell'ambito della catena respiratoria, il trasporto di elettroni all'ossigeno molecolare. Tale processo è rappresentato dalla reazione e+++e-⇄Fe++ consistendo quindi nel passaggio reversibile dell'atomo di ferro citocromico dalla forma ossidata alla forma ridotta. Nella frazione mitocondriale delle cellule animali e delle piante superiori, dove la catena respiratoria è stata meglio studiata, esistono almeno cinque differenti citocromi (cit b, cit c, cit c₁, cit a, cit a₃). Altri citocromi, quali il cit b5 e il cit P450, sono invece presenti nel reticolo endoplasmatico e hanno funzioni biologiche diverse da quelle dei corrispondenti enzimi mitocondriali. Il cit P450 ha per esempio un ruolo di fondamentale importanza nei processi di ossidazione attraverso i quali avviene il metabolismo degli ormoni steroidi (estrogeni, androgeni, progesterone), del colesterolo e di un gran numero di composti chimici estranei all'organismo: farmaci, insetticidi, sostanze cancerogene, ecc. Si ritiene che l'efficienza dei meccanismi di detossicazione ossidativa nell'uomo e negli altri mammiferi sia proporzionale alla concentrazione e all'attività di questo enzima nei tessuti.