Questo sito contribuisce alla audience di

clientelismo

sm. [da clientela]. Sistema di rapporti tra persone, basato sul favoritismo e sul soddisfacimento di interessi particolari, a scapito di superiori esigenze pubbliche o collettive: indica un aspetto degenerativo della vita politica. Una forma di clientelismo è rappresentata dal controllo che maggiorenti o notabili esercitano in taluni collegi elettorali sull'elezione dei deputati ai quali sono legati da favori o da promesse di varia natura, che non sempre corrispondono alla coerenza e alla correttezza di un'azione politica svolta nell'interesse di tutto il Paese. In altra accezione, clientelismo designa deteriori forme e metodi di azione politica, usati da un governo come strumenti di baratto o di ricatto per ottenere il cambiamento di posizioni sostenute dall'opposizione attraverso la concessione di favori o vantaggi elargiti indirettamente a singoli deputati o estesi all'intero partito avversario da neutralizzare.

Media


Non sono presenti media correlati