Questo sito contribuisce alla audience di

computisterìa

sf. [sec. XVII; da computista].

1) Disciplina consistente nella pratica applicazione delle norme aritmetiche e algebriche alla determinazione quantitativa dei fenomeni economico-aziendali (sistemi di misure decimali e non decimali, costi e ricavi mercantili, sconto e interesse semplice, titoli di credito, fondi pubblici e privati, conti correnti e cambi esteri).

2) Ant., ufficio dove lavorano i computisti.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti