Questo sito contribuisce alla audience di

consustanziazióne

sf. [sec. XVI; dal latino ecclesiastico consubstantiatio-onis]. Dottrina luterana secondo la quale nel sacramento dell'Eucarestia la sostanza del corpo e del sangue di Cristo si presenta insieme con la sostanza del pane e del vino, permanendo entrambe quindi senza trasmutazione della seconda nella prima. Fondata sulla teoria scolastica dell'ubiquità del corpo glorificato del Signore, tale concezione era già presente in Occam e fu nuovamente elaborata da Lutero.