Questo sito contribuisce alla audience di

contravvenzióne

sf. [sec. XVI; da contravvenire]. Fatto, commissivo od omissivo, previsto come tale dal Codice Penale o da altre leggi; trasgressione: dichiarare in contravvenzione; l'ammenda stessa che il trasgressore deve pagare. Le contravvenzioni si distinguono dai reati e sono previste nel libro III del Codice Penale, che stabilisce: “nelle contravvenzioni ciascuno risponde della propria azione od omissione, cosciente e volontaria, sia essa dolosa o colposa”. Sono perseguibili d'ufficio e si possono estinguere anche con l'oblazione.

Collegamenti