Questo sito contribuisce alla audience di

corologìa

sf. [dal greco chora, regione, paese+-logia]. Settore della biogeografia che studia la distribuzione geografica attuale e pregressa delle specie e le cause di carattere ecologico, storico e genetico che l'hanno determinata, nonché le relazioni fra il clima e gli organismi viventi, le variazioni di questi attraverso i tempi geologici e la differenziazione di nuove specie. § Il termine è usato anche, in un'accezione più ampia, per indicare la geografia regionale, distinguendola dalla geografia generale e intendendovi non la descrizione delle singole regioni (corografia), bensì l'apparato teorico e metodologico preposto all'individuazione delle componenti dello studio regionale. Così, secondo un classico modello ripreso da N. M. Fenneman (1919) e introdotto in Italia da C. Bertacchi (1927), la corologia deriverebbe dalla raccolta e dalla sintesi di materiali relativi alla geomorfologia, alla climatologia, alla biogeografia, all'antropogeografia e alla cartografia. Modernamente, la disciplina è riassorbita nel più vasto ambito delle scienze regionali.