Questo sito contribuisce alla audience di

corrènte (sostantivo femminile)

sf. [sec. XIV; da corrente (aggettivo)].

1) Massa d'acqua o di aria in movimento, che scorre in una data direzione: la corrente del fiume; seguire la corrente, andare contro corrente, con rif. al normale corso di un fiume; fig., agire o pensare uniformemente o in modo opposto a quello della maggioranza; corrente marina, grande spostamento di massa d'acqua che si produce in seno ai mari e agli oceani, sia in superficie sia in profondità; essere in corrente, in un punto di un ambiente in cui, per la contemporanea apertura di porte e finestre, si è creata una corrente d'aria. In particolare, in fluidodinamica, moto di masse fluide, liquide o aeriformi. Lo studio delle azioni dinamiche di correnti aeriformi su corpi o su altre masse fluide è oggetto dell'aerodinamica e dell'idrodinamica; lo studio delle correnti liquide è oggetto dell'idraulica.

2) Per estensione, massa di persone, cose, enti di vario genere (fluidi, corpi materiali, ecc.) che si muovono in una stessa direzione con moto convergente: la corrente dei veicoli, del traffico; corrente migratoria; corrente elettrica(vedi anche corrente, elettrotecnica). In particolare: A) in astronomia, corrente stellare è un gruppo di stelle dotate di movimento comune, per velocità e direzione, nei confronti del Sole. Poiché la Galassia ruota intorno al proprio asse di simmetria secondo le leggi kepleriane di rivoluzione, i diversi gruppi di stelle si trovano a possedere velocità e periodi diversi nella loro orbitazione, a seconda della distanza dall'asse stesso; per esempio il Sole e le stelle locali (distanti 10 mila parsec) impiegano ca. 260 milioni d'anni a svolgere una completa rivoluzione galattica alla velocità spaziale di 250 km/s; tale velocità risulta maggiore rispetto ai gruppi più esterni di stelle, ma minore nei confronti di quelli più interni. In conseguenza di questa rotazione differenziale dell'intero corpo galattico, si verifica una complessa serie di “scorrimenti” fra gruppi stellari (cui si aggiungono i moti propri delle singole stelle), così da condurre l'osservatore terrestre alla constatazione del fenomeno delle correnti stellari. Le correnti stellari furono scoperte nel 1904 da J. C. Kapteyn, che pose così le basi per la successiva scoperta del moto di rotazione galattica. Anche il Sole, assieme a un centinaio di altre stelle, partecipa a una corrente stellare, il cui apice si trova in una regione di cielo compresa fra le costellazioni di Ercole e della Lira. B) In biologia, corrente citoplasmatica, movimento del citoplasma particolarmente evidente nelle cellule vegetali, mentre in quelle animali è di importanza relativamente scarsa. Non se ne conosce perfettamente la causa, anche se sembra probabile che entrino in gioco fattori diversi come il continuo cambiamento dei legami delle sostanze proteiche e lo spostamento di molecole provocato da alcuni processi biochimici. Con significato specifico: in geologia; in geofisica; in meteorologia; in oceanografia.

3) Fig., complesso di dottrine, opinioni e simili condivisi da un gruppo di persone: correnti di pensiero, correnti politiche. Nel linguaggio politico contemporaneo, i raggruppamenti o le tendenze politiche organizzate attorno a un leader, all'interno di uno stesso partito. Anche se formalmente vietate dai rispettivi statuti, le correnti sono di fatto presenti in tutti i partiti.

4) Moto affettivo che si comunica tacitamente tra due persone: “correnti profonde passavano da lei a me, da me a lei” (Negri).