Questo sito contribuisce alla audience di

cortisòlo

sm. [da cortisone]. Ormone corticosteroide detto anche idrocortisone o composto F di Kendall. Viene prodotto nella zona fascicolata della corteccia surrenale in seguito a idrossilazione del 17-idrossiprogesterone. Circola nel sangue in gran parte legato a una proteina detta transcortina. La quota libera, benché modesta (10-20%), è tuttavia molto importante in quanto è la sola responsabile dell'azione fisiologica dell'ormone e controlla inoltre la secrezione ipofisaria della corticotropina. Il cortisolo ha una vita media di 60-90 minuti: nel fegato si trasforma in tetraidrocortisolo, in cortisone oppure in un 17-chetosteroide. Tali metaboliti vengono eliminati per via renale previa coniugazione con acido glicuronico o solforico. L'azione del cortisolo è di tipo prevalentemente glicocorticoide. L'ormone viene spesso adoperato in terapia come acetato o emisuccinato per via orale, parenterale oppure per uso topico come crema o unguento oftalmico.

Media


Non sono presenti media correlati