Questo sito contribuisce alla audience di

costolóne

sm. [sec. XVII; accr. di costola].

1) Particolare tipo di nervatura aggettante sull'intradosso o sull'estradosso di una volta o di una cupola. Già presente nell'architettura romana imperiale del sec. II d. C. senza tuttavia una funzione portante particolare, il costolone fu poi adottato nell'architettura bizantina e in quella islamica, spesso con funzione di rinforzo. Largamente usato anche nel periodo romanico per convogliare le spinte delle volte a crociera, divenne elemento essenziale della tecnica costruttiva gotica e seguitò a svolgere una funzione importante nell'architettura rinascimentale e postrinascimentale .

2) Lungo dorso montano a spiovente.

3) Fig., persona grande e grossa, per lo più rozza.

Media

Costolone.