Questo sito contribuisce alla audience di

crisarobina

sf. [da criso-+brasiliano araroba+-ina]. Farmaco detto anche impropriamente acido crisofanico medicinale. È un composto organico derivato dell'antracene, che si ottiene per riduzione dell'acido crisofanico:

È una polvere cristallina, arancione, inodore, insolubile in acqua, solubile in benzolo e in acido acetico glaciale. In farmacologia, con il nome di crisarobina viene anche indicato il complesso dei composti antrachinonici contenuti nella polvere di Goa o araroba, sostanza resinosa che si forma nella cavità del tronco dell'Andira araroba. La crisarobina trova impiego in medicina come disinfestante locale e cheratoplastico nelle dermatosi croniche di origine parassitaria.

Media


Non sono presenti media correlati