Questo sito contribuisce alla audience di

cromomicòsi

sf. [cromo-+micosi]. Dermatite verrucosa parassitaria di aspetto polimorfo che si localizza alle parti scoperte del corpo, in particolare ai piedi. È caratterizzata primitivamente da una eruzione di papule, noduli e verruche, forme che, in un secondo tempo, possono ulcerarsi e complicarsi. L'infezione avviene per la penetrazione di elementi del fungo ambientale (Phialophora, Hormodendron, Acrotheca) attraverso la cute. La cromomicosi è una malattia tipicamente tropicale e colpisce prevalentemente gli uomini dai 30 ai 50 anni.