Questo sito contribuisce alla audience di

culto della personalità

forma di idolatria politica che porta alla venerazione e all'esaltazione del pensiero e dell'opera di un personaggio politico cui vengono attribuite doti di infallibilità e alla cui figura di capo si fa risalire tutto il bene di un Paese. Il culto della personalità manifestatosi nel PCUS durante gli ultimi anni della dominazione di Stalin, venne denunciato in modo clamoroso nel corso del XX Congresso del partito da Chruščëv, secondo il quale questa deformazione aveva menomato la funzione del partito e delle classi popolari, attenuandone la funzione creatrice e diffondendo il dogmatismo.