Questo sito contribuisce alla audience di

cumarònico

agg. (pl. m. -ci) [da cumarone]. Resine cumaroniche, dette più propriamente resine cumarone-indene, sono polimeri di basso peso molecolare che hanno come prodotto di partenza gli oli pesanti residui della distillazione del coke. Previo frazionamento per distillazione si separano l'indene e il cumarone, che sono poi polimerizzati a caldo in presenza di catalizzatori, per esempio cloruro di alluminio. Tanto maggiore è la percentuale d'indene, tanto maggiore è la temperatura di fusione del polimero formatosi, fino a 160 ºC, ma diminuisce la solubilità negli oli. Per tali motivi, commercialmente esistono diverse qualità di resine, che trovano applicazione come plastificanti e ispessenti in mescola con gomma, plastica e vernici, mentre da sole come rivestimenti protettivi e impermeabilizzanti, specie in campo edilizio.

Media


Non sono presenti media correlati