Questo sito contribuisce alla audience di

cutìcola

sf. [sec. XVII; dal latino cuticŭla, dim. di cutis, cute].

1) In anatomia, sottile membrana che separa o avvolge formazioni o tessuti diversi: cuticola del pelo, cuticola delle ghiandole, cuticola dello smalto dei denti, ecc.

2) Rivestimento protettivo esterno di animali invertebrati. Il termine in genere indica il prodotto di un tessuto epiteliale di composizione variabile, ma molto spesso contenente in prevalenza il polisaccaride chitina e proteine legate insieme a formare un complesso glicoproteico. In alcuni animali, come Anellidi e Artropodi, può avere una certa consistenza, come un vero e proprio esoscheletro.

3) Sottile strato di cutina che riveste esternamente la parete delle cellule epidermiche degli organi aerei delle piante (vedi cutinizzazione).