Questo sito contribuisce alla audience di

cutina

sf. [sec. XIX; da cute]. Sostanza chimica molto complessa, formata da esteri fortemente polimerizzati i cui monomeri principali sono gli acidi mono- e diidrossidecanoico e l'acido diidrossiesadecanoico. La cutina è spesso accompagnata da cere, paraffine, acidi e alcoli superiori. Elaborata dal protoplasto delle cellule epidermiche degli organi aerei dei vegetali, essa si insinua attraverso le lamelle cellulosiche della parete cellulare, localizzandosi nella parte superficiale di quest'ultima.

Collegamenti