Questo sito contribuisce alla audience di

dòmus de janas

(propr. case di fate), tombe collettive della Sardegna scavate nella nuda roccia, risalenti al Neolitico superiore (facies di Ozieri), all'Eneolitico e all'antica Età del Bronzo. Nell'isola se ne contano oltre un migliaio. Alcune domus de janas, particolarmente elaborate, sia nell'architettura che nella decorazione scultorea e pittorica, sono state considerate riproduzioni di capanne adibite al culto. Più in generale, il confronto con piante di abitati eneolitici ha permesso di valutare l'importanza dello studio delle domus de janas per la ricostruzione delle abitazioni delle popolazioni prenuragiche.

Media

Domus de janas