Questo sito contribuisce alla audience di

deferènte

agg. [sec. XIII; dal latino defĕrens-entis].

1) Che porta giù, che permette il deflusso di qualche cosa In particolare: A) in astronomia, circolo deferente (o il deferente, sm.), lo stesso che eccentrico (vedi epiciclo). B) In anatomia, canale deferente, condotto che nell'apparato genitale maschile serve di collegamento tra testicolo e vescichette seminali per l'emissione degli spermatozoi. I canali deferenti (uno per ogni testicolo) sono lunghi ca. 40 cm e hanno un diametro medio di 2 mm; originano dalla coda dell'epididimo e risalgono nello scroto e nel canale inguinale (costituendo, con vasi sanguigni e nervi, il funicolo o cordone spermatico), per poi terminare dopo breve tragitto addominale sotto la vescica a diretto contatto con le vescichette seminali, nelle quali versano il liquido spermatico con gli spermatozoi. Ogni condotto deferente è costituito da tre tuniche che, dall'interno all'esterno, sono una mucosa, una muscolare, una cellulare.

2) Che si rimette, per ossequio, stima o altro, al giudizio, alla volontà, all'autorità altrui; rispettoso: atteggiamento deferente, con tono deferente.

Media


Non sono presenti media correlati