Questo sito contribuisce alla audience di

digitale (elettronica e informatica)

agg. [sec. XX; dall'inglese digit, cifra]. In elettronica e in informatica, il termine è usato in riferimento all'impiego di valori numerici discreti per rappresentare quantità e grandezze; si contrappone ad analogico, che qualifica l'aspetto continuo di una rappresentazione (un segnale o una traiettoria come insieme di valori infinitesimi in funzione del tempo e dello spazio): calcolatore, immagine digitale; orologio digitale, quello in cui l'ora, i minuti e i secondi sono indicati mediante cifre; per firma digitale, vedi firma; per televisione digitale e televisione digitale terrestre, vedi televisione. § Nella rappresentazione digitale a un intervallo prefissato viene associato un solo valore e la risoluzione è tanto maggiore quanto minore è l'intervallo stesso. La rappresentazione digitale più importante in elettronica è quella binaria, dove l'informazione è codificata in una sequenza di “zero” e “uno”.

Media


Non sono presenti media correlati