Questo sito contribuisce alla audience di

dionisìaco

agg. (pl. m. -ci). Di Dioniso, relativo al dio greco Dioniso: culto dionisiaco;feste dionisiache. Per estensione, che dà ebbrezza, esaltazione entusiastica: furore, delirio dionisiaco. Anche che rivela una prorompente vitalità, caratterizzato da esaltazione sfrenata: poesia dionisiaca. Spirito dionisiaco, nella filosofia di Nietzsche, atteggiamento – dialetticamente contrapposto ad apollineo – di chi sa cogliere gli aspetti più profondi dell'esistenza e li vive e li esprime nell'arte con esaltata violenza; uno dei due momenti da cui, secondo il filosofo (Die Geburt der Tragödie aus dem Geiste der Musik, 1872), aveva tratto impulso la tragedia attica.

Media


Non sono presenti media correlati