Questo sito contribuisce alla audience di

divisa (abbigliamento, araldica e altro)

sf. [sec. XIV; da divisare].

1) Abito indossato come segno distintivo dagli appartenenti a un corpo, a un'organizzazione e simili; uniforme, assisa, livrea: divisa collegiale, di portiere;divisa militare, di foggia e colori diversi, serve per distinguere i soldati dei vari eserciti e, all'interno di questi, gli appartenenti alle varie armi o corpi o specialità. L'uso di un abito uguale per le genti d'arme risale all'epoca delle Crociate.

2) In araldica, la banda, la sbarra e la fascia quando siano diminuite di un terzo in larghezza. Si chiama divisa anche una frase o una figura simbolica collocata nell'arme: se la divisa è costituita da parole accompagnate da una figura prende il nome di impresa, se è costituita da sole parole, quello di motto (in questo caso va posta sotto lo scudo); se è costituita solo da figure simboliche la divisa va posta sul cimiero.

3) Lett., scriminatura dei capelli.

4) Anticamente, divisione, separazione.

Media


Non sono presenti media correlati